Anticorruzione

Lo Studio Professionisti Associati, grazie all’esperienza maturata negli anni, è in grado di fornire supporto e consulenza giuridico-legale a imprese e amministrazioni pubbliche nell’elaborazione di strategie preventive, con conseguente predisposizione di sistemi di compliance, risk management e gestione del rischio corruttivo in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza.

La Legge 6 novembre 2012, n. 190 (s.m.i.), pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 265 del 13 novembre 2012 ed in vigore dal 28 novembre 2012, con cui sono state approvate le “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”, ha introdotto una serie di adempimenti e misure preventive della corruzione –  cui le imprese private e pubbliche devono obbligatoriamente attenersi, anche nell’ambito dei modelli predisposti ex D.lgs. n. 231/2001 di cui la compliance aziendale è strettamente connessa all’impianto legislativo in materia di prevenzione della corruzione.

È possibile individuare tre macro categorie di soggetti cui tali obblighi sono indirizzati:

  • Pubbliche amministrazioni;
  • Enti pubblici economici – ordini professionali – società in controllo pubblico – associazioni, fondazioni, enti di diritto privato comunque denominati, anche privi di personalità giuridica, con bilancio superiore a cinquecentomila euro, la cui attività sia finanziata in modo maggioritario per almeno due esercizi finanziari consecutivi nell’ultimo triennio da pubbliche amministrazioni e in cui la totalità dei titolari o dei componenti dell’organo d’amministrazione o di indirizzo sia designata da pubbliche amministrazioni;
  • Società in partecipazione pubblica – associazioni, fondazioni, enti di diritto privato, anche privi di personalità giuridica, con bilancio superiore a cinquecentomila euro, che esercitano funzioni amministrative, attività di produzione di beni e servizi a favore delle amministrazioni pubbliche o di gestione di servizi pubblici.

In relazione a tali soggetti, lo Studio è in grado di predisporre i principali documenti di pianificazione (Piani Anticorruzione (L. n. 190/2012) da predisporre entro il 31 gennaio di ogni anno, modelli Organizzativi (D.lgs. n. 231/2001) e misure integrative ex Legge n. 190/2012, codice di comportamento specifico aziendale, individuazione ed applicazione delle misure specifiche volte alla prevenzione del rischio corruttivo e Ottimizzazione delle metodologie di predisposizione del P.T.P.C.T.),   creare sezioni di “Amministrazione Trasparente / Società Trasparente” del sito web aziendale e delle relative sottosezioni e supporto nell’inserimento, aggiornamento ed implementazione di tutti i dati e informazioni oggetto di pubblicazione, predisporre e gestione le procedure di cui al nuovo Accesso civico e Accesso Generalizzato – c.d. FOIA (Freedom of Information Act) ovvero i processi di “gestione del rischio” attraverso le fasi di mappatura, valutazione e trattamento del rischio corruttivo per ciascun processo, con particolare riferimento alle aree considerate a più elevato rischio, con conseguente attività di monitoraggio.